Blog

Ciao Paolo!

di Luca di Piazza

2014-12-16

 

 

 

La difficoltà nello scrivere qualcosa di sensato è immensa, le cose da dire sarebbero infinite, i pensieri e i ricordi di ogni esperienza vissuta assieme sembrano non finire mai.

Era il 2004. Ricordo la prima volta che ho varcato la soglia del laboratorio di Via della Panetteria a Roma, dove sono riuscito a sentirmi subito a mio agio, accolto da Paolo che con un'enorme passione mi ha raccontato ogni dettaglio del suo percorso da pipemaker. Fu quello l'anno in cui Neatpipes iniziò a promuovere le pipe Becker.

Il 2007 fu l'anno in cui Paolo accettò di disegnare e dedicare una sua pipa al 5° Anniversario di Neatpipes, il suo modo per dirci che lui credeva in noi.

Nel 2008 il nostro primo viaggio in Cina e poi in Russia e negli Stati Uniti. Ognuno di quei momenti ha avuto un sapore unico, indimenticabile.

A Maggio del 2013 Paolo si è prestato con gioia a realizzare una pipa insieme a Manduela, nel laboratorio di Milano, dando vita ad un'iniziativa che nel panorama pipario italiano era un'assoluta novità.

Non potrò mai dimenticare il pranzo durante il quale ho preso la decisione di dar vita al 'Neatpipes Party'. Era Gennaio di quest'anno e Paolo era a Milano per farci visita. Le sue parole di incoraggiamento e i suoi preziosi consigli sono stati indispensabili; la sua determinazione e la sua certezza che saremmo stati in grado di fare un buon lavoro sono riuscite a convincerci!

Se il primo Neatpipes Party ha avuto luogo è stato grazie a Te. 

Paolo, sei stato un uomo e un pipe maker dall'animo gentile e riservato.

La tua scomparsa è sicuramente una perdita enorme per il mondo della pipa e per tutti noi.
Ma ci hai fatto un regalo immenso: le mani di tuo figlio Federico che grazie ai tuoi insegnamenti continueranno a regalarci quei preziosi gioielli che sono le tue pipe.

Ciao Paolo.

Luca

Taggato
Paolo Becker |

Feedback